MINISTERO BENI CULTURALI: LAVORO PER ADDETTI AI MUSEI. LAUREA NON RICHIESTA

Risultati immagini per MINISTERO BENI CULTURALI: LAVORO PER ADDETTI AI MUSEI. LAUREA NON RICHIESTA Vi piacerebbe lavorare nei musei? Ales, società del Mibact, ha appena pubblicato un annuncio di lavoro per la selezione di Addetti all’assistenza al pubblico e alla vigilanza da inserire in numerose strutture in tutta Italia. Ecco tutte le informazioni sul profilo ricercato, i requisiti richiesti e come candidarsi. 

Ales – Arte Lavoro e Servizi S.p.A. è la società  in house del Ministero dei Beni e delle Attività  Culturali e del Turismo (MiBACT) impegnata da oltre quindici anni in attività di supporto alla conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale e in attività  di supporto agli uffici tecnico – amministrativi del Ministero. 

Le attività storicamente svolte da Ales, dal momento della fondazione ad oggi, sono orientate a supportare il MiBACT in numerosi progetti di miglioramento delle condizioni di fruibilità  del patrimonio archeologico, artistico, architettonico, paesaggistico e archivistico e bibliotecario italiano nonché di svolgimento di attività  strumentali alla gestione tecnico – amministrativa dei procedimenti di tutela. 

La società contribuisce inoltre a promuovere i Beni Culturali italiani ed il made in Italy in ambito nazionale ed internazionale. Per l’erogazione dei propri servizi su gran parte del territorio nazionale, Ales si avvale di uno staff di esperti per la pianificazione e la programmazione di dettaglio e di circa 700 operatori, adeguatamente formati, per l’esecuzione delle attività operative presso i siti culturali e le Direzioni Generali del MiBACT.

ISCIVITI ALLA NEWSLETTER

email
Iscrivimi alla lista mondodiannunci
Autorizzo al trattamento dei dati personali

Posizioni aperte

Attualmente Ales è alla ricerca di addetti per l’assistenza al pubblico e la vigilanza da inserire nei musei in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Toscana, Umbria, Veneto. Questa figura svolge le seguenti attività:

  • effettua la prima accoglienza dei visitatori e fornisce informazioni di natura storico/artistica, archeologica e monumentale, anche in lingua straniera
  • effettua la sorveglianza del patrimonio museale e archeologico all’interno dei locali espositivi, nelle aree di pertinenza del museo e nelle aree archeologiche
  • assicura il rispetto del regolamento del museo e delle disposizioni di sicurezza, segnalando ai responsabili eventuali anomalie nelle condizioni e nello stato di conservazione del patrimonio e nel funzionamento dei sistemi e dei dispositivi di sicurezza; svolge le funzioni connesse all’accesso del pubblico, regolando l’accesso alle sale dei flussi di visitatori, fornendo indicazioni logistiche ed invitando eventualmente i visitatori a tenere comportamenti in linea con le disposizioni di sicurezza, anche in lingua inglese
  • effettua la gestione della biglietteria, utilizzando elementari programmi di contabilità, custodendo e trasmettendo gli incassi ed i titoli di accesso al sito
  • esegue lavori che richiedono specifiche conoscenze tecniche e particolari capacità tecnico-pratiche comunque acquisite

Requisiti:

  • essere in grado di effettuare l’assistenza ai visitatori, anche in lingua inglese
  • essere in grado di effettuare la sorveglianza degli ambienti e del patrimonio museale
  • buona conoscenza della lingua inglese, parlata e scritta, che consenta completa padronanza nella conversazione (assimilabile al Livello intermedio superiore B2 del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue – QCER), tale livello deve intendersi per tutte le voci di conoscenza della lingua esplicitate nel curriculum
  • comprovata esperienza lavorativa come custode/ addetto all’accoglienza al pubblico/ guida turistica all’interno di aree e parchi archeologici, monumenti, musei, parchi o giardini di interesse storico o artistico, ville o palazzi di interesse storico o artistico, inclusi nei “luoghi della cultura” di cui all’elenco presente sul sito del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo o in strutture museali estere di rilievo internazionale (non sono considerati idonei gli stage, i tirocini, volontariato, formazione all’interno di percorsi scolastici o post scolastici)
  • diploma di scuola secondaria superiore

Domanda e scadenza

Gli interessati possono presentare la propria candidatura online alla pagina dedicata. La scadenza per l’invio è fissata per il giorno 30 ottobre 2017. La selezione dei candidati avverrà tramite un test e un colloquio conoscitivo tecnico-motivazionale.