ARRUOLAMENTO Corpo forestale dello Stato

Quali sono i principali ruoli del personale del Corpo forestale dello Stato?
 
Il Corpo forestale dello Stato è una Forza di polizia ad ordinamento civile. Il personale che presta servizio presso il Corpo è suddiviso in tre grandi macroaree:
 
Ruolo direttivo e dei funzionari: ne fanno parte i quadri dell'amministrazione con compiti di direzione e responsabilità degli uffici. Il ruolo è equiparabile a quello degli ufficiali delle Forze armate. Gli appartenenti a tale ruolo sono tutti in possesso di laurea specialistica 
La carriera si articola nel seguente modo:
Commissario forestale (limitatamente alla frequentazione del corso di formazione) - Commissario Capo forestale - Vice Questore Aggiunto forestale - Primo Dirigente - Dirigente Superiore e Dirigente Generale - Vice Capo del Corpo - Capo del Corpo 

Ruolo cd "personale in divisa": è sottordinato al ruolo direttivo e dei funzionari ed è composto dal personale dei ruoli agenti ed assistenti, sovrintendenti ed ispettori, equiparabili ai sottufficiali delle Forze armate. In base alla progressione di carriera ed all'anzianità ricoprono compiti via via di maggiore responsabilità, incluso quello di Comandante di stazione. 

 

Il ruolo degli agenti ed assistenti comprende le qualifiche di agente, agente scelto, assistente ed assistente capo. Il ruolo dei sovrintendenti quello di vice sovrintendente, sovrintendente e sovrintendente capo. Il ruolo degli ispettori, infine, si articola sulle qualifiche di vice ispettore, ispettore, ispettore capo ed ispettore superiore.
 
Ruolo del personale tecnico amministrativo: è il personale che non indossa la divisa e svolge attività di supporto tecnico ed amministrativo.
 
Il ruolo degli operatori e dei collaboratori è articolato nelle sotto specificate qualifiche:
operatore operatore scelto collaboratore collaboratore capoIl ruolo dei revisori è articolato nelle sotto specificate tre qualifiche:
vice revisore revisore revisore capoIl ruolo dei periti è articolato nelle sotto specificate quattro qualifiche:
vice perito perito perito capo perito superiore 

Come posso entrare a far parte del Corpo forestale dello Stato in qualità di agente forestale?
 
Il concorso pubblico per la nomina di allievi agenti del C.F.S., primo gradino nella carriera del personale in divisa, viene bandito dalla Forestale a scadenza non fissa. A partire dal 2006 possono partecipare ai concorsi banditi dal C.F.S. i cittadini italiani, di entrambi i sessi e di età non superiore a 30 anni, che stiano svolgendo (o abbiano già svolto) il servizio nelle Forze armate in qualità di volontario in ferma prefissata annuale (VFPA).
L'interessato all'assunzione nel C.F.S. dovrà, pertanto, innanzitutto partecipare al concorso per l'arruolamento come VFPA (il cui bando viene annualmente pubblicato dal Ministero della Difesa sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, serie concorsi).
Per l'arruolamento nelle Forze armate come VFPA occorre possedere i seguenti requisiti: 1) cittadinanza italiana, 2) età non inferiore a 18 anni compiuti e non superiore a 25 anni, 3) diploma di istruzione secondaria di primo grado (o titolo equipollente), 4) statura minima di metri 1,65 (uomini) o 1,61 (donne), 5) specifica idoneità fisio - psico - attitudinale, 6) specifiche qualità morali e di condotta, 7) gli altri requisiti indicati nei bandi di arruolamento.

Dove vengono svolti i corsi di addestramento per il personale dei ruoli agenti e assistenti, sovrintendenti ed ispettori del Corpo forestale dello Stato?
 
La Scuola del Corpo forestale dello Stato ha la sua sede principale a Cittaducale (RI), istituita nel 1905. Inoltre, sono in funzione le sedi staccate di Sabaudia (LT), istituita nel 1962, la Marsiliana (GR), destinata alla Scuola di equitazione ed attiva dal 1992, e Ceva (CN), presso la Caserma "Giovanni Galliano", attiva dal 2008.
 
Come posso diventare funzionario del Corpo forestale dello Stato?
 
Per il ruolo funzionari, occorre la laurea specialistica (durata quinquennale) nelle seguenti principali aree formative: ingegneria, informatica, biologia, chimica, geologia, scienze forestali ed agraria, veterinaria, scienze sociali (economia e commercio, scienze politiche, giurisprudenza) e lauree equiparate. L'accesso avviene tramite concorso pubblico cui possono partecipare i cittadini italiani, di entrambi i sessi e di età non superiore a 32 anni,
I concorsi hanno cadenza variabile, in base alle carenze di organico, e sono pubblicati, oltre che sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica, anche sul sito www.corpoforestale.it, nella sezione "concorsi".
L'ingresso nel Corpo da parte dei candidati che superano il concorso avviene con il grado di Commissario e presuppone il superamento di un corso di formazione, della durata biennale, che viene svolto presso la Scuola della Polizia di Stato., Al termine del percorso formativo ed addestrativo gli allievi dovranno sostenere un esame finale, superato il quale, presteranno giuramento per essere confermati nel ruolo di funzionari del Corpo forestale dello Stato con la qualifica di Commissario capo forestale.

 

Quali titoli di studio conseguiti all'estero sono validi per poter partecipare ad un concorso per entrare nei ruoli del Corpo forestale dello Stato?

I titoli di studio stranieri non sono automaticamente riconosciuti in Italia. I cittadini non italiani interessati al riconoscimento dell'eguaglianza di valore e di efficacia ("equipollenza") dei propri titoli di studio stranieri (conseguiti in Istituti di istruzione ufficialmente riconosciuti) ai corrispondenti titoli di studio italiani possono presentare una domanda tramite l'Ufficio studenti del Consolato. I cittadini italiani si devono, invece, rivolgere direttamente ad un Provveditorato agli Studi italiano, ma sempre dopo aver richiesto all'Ufficio studenti del Consolato l'emissione della "Dichiarazione di valore".
I titoli scolastici ottenuti all'estero, una volta dichiarati equipollenti ai titoli italiani di corrispondente valore (terza media, diploma di scuola media superiore o laurea), hanno in Italia valore legale; questo significa, ad esempio, che la persona in possesso della cittadinanza italiana ha diritto a partecipare ai concorsi banditi dalla Pubblica Amministrazione italiana. I documenti che è necessario presentare in Consolato per richiedere la dichiarazione di valore e l'equipollenza del titolo di studio sono:

- Diploma o certificato in originale o debitamente reso ufficiale, munito del sigillo o del timbro a secco della scuola o dell'istituzione universitaria e firmato in modo leggibile dal funzionario addetto; 

- Traduzione del documento in italiano, fedele e conforme al testo originale. La traduzione può essere eseguita dall'interessato o da un traduttore; il Consolato può riservarsi l'approvazione delle traduzioni esibite dal richiedente. 


Esiste un percorso di studi specifico per entrare far parte del Corpo forestale dello Stato nel ruolo agenti?
 
No, in quanto, tenuto conto dei compiti istituzionali del Corpo, viene favorita la selezione del personale anche in base ad un approccio multidisciplinare.
 
E' possibile svolgere il servizio civile volontario presso il Corpo forestale dello Stato?
 
In base alla normativa vigente non è possibile svolgere il cosiddetto "servizio civile" presso il Corpo forestale dello Stato.

 

Per far parte del Servizio a cavallo del Corpo forestale dello Stato  occorrono titoli particolari?
 
Per far parte del Servizio a cavallo occorre prima entrare a far parte dei ruoli del Corpo. Il personale del Corpo forestale dello Stato che viene assegnato a tale Servizio deve prima conseguire la specializzazione di cavalieredopo aver superato un apposito corso di addestramento della durata di 10 settimane, presso le sedi della Scuola di equitazione della Marsiliana-Belagaio (GR) e Galeone-Martina Franca (TA). Il programma didattico prevede lo studio e la conoscenza di numerose materie, tra le quali: ippologia, veterinaria, topografia e orientamento, tecniche di primo soccorso, cura e governo dei cavalli, equitazione con attività addestrative in maneggio ed esercitazioni operative all'interno di zone boscate.
 
Occorrono particolari qualifiche per essere assegnato al Servizio cinofilo del Corpo forestale dello Stato?
 
Per far parte del Servizio cinofilo occorre prima entrare a far parte dei ruoli del Corpo Per il conseguimento della specializzazione di conduttore di unità cinofile è necessario frequentare un corso di formazione della durata di due annidestinato al personale del Corpo forestale dello Stato in servizio, articolato in due fasi addestrative. La prima fase è basata sulla conoscenza delle metodologie e sulle tecniche dell'addestramento del cane, mentre la seconda, della durata di 18 mesi, forma e prepara l'unità cinofila al fine di valutarne la capacità operativa, nello specifico settore di intervento. La preparazione delle unità cinofile viene attuata utilizzando metodologie addestrative che sono sempre adattate alla razza, al sesso e soprattutto alle qualità caratteriali e attitudinali del cane.
 
Come si fa a diventare pilota o specialista di elicotteri del Corpo forestale dello Stato?
 
La flotta aerea del CFS è composta da velivoli ad ala rotante (elicotteri AB 412, NH 500 e S 64 F) impiegati, prioritariamente, nella lotta agli incendi boschivi. Per diventare pilota o specialista occorre prima entrare a far parte dei ruoli del Corpo e successivamente superare il corso di addestramento che viene tenuto, in collaborazione con le Forze armate, presso l'aeroporto militare di Frosinone.

Esiste un ruolo "tecnico" nel Corpo forestale dello Stato?
 
Si, esistono i ruoli per il personale che espleta attività tecnica e sono stati istituiti per esigenze organizzative del Corpo.
 
Come si svolge la selezione per i ruoli tecnici nel Corpo forestale dello Stato?
 
L'accesso ai ruoli avviene tramite concorso pubblico e non prevede né limite di età, né l'obbligo di aver svolto il servizio militare.
Ruolo degli operatori e dei collaboratori
La nomina alla qualifica di operatore si consegue mediante pubblico concorso per esami al quale sono ammessi i cittadini italiani che abbiano i requisiti previsti dal Decreto Legislativo n. 201 del 1995. I vincitori del concorso sono nominati allievi operatori e sono destinati a frequentare un corso di formazione a carattere teorico-pratico della durata di sei mesi in relazione alle mansioni previste. 
Ruolo dei revisori
La nomina a vice revisore si consegna nel limite del settanta per cento dei posti disponibili mediante concorso interno per titoli e superamento di un successivo corso di formazione professionale di durata non inferiore a dodici mesi. 
Il trenta per cento dei posti di cui sopra è riservato al personale con qualifica di collaboratore capo. 
Nel limite del restante trenta per cento dei restanti posti disponibili mediante concorso pubblico per esame teorico-pratico e superamento di un successivo corso professionale di durata non inferiore a dodici mesi. A detto concorso pubblico possono partecipare i cittadini italiani in possesso oltre ai requisiti precedentemente esposti nel ruolo degli aiuto operatori, del diploma di istruzione professionale almeno triennale conseguito presso un Istituto statale o, comunque, riconosciuto dallo Stato, ovvero di un diploma o di un attestato di qualifica rilasciato dalle regioni al termine di corsi, di durata almeno triennale, nell'ambito della formazione professionale. Il dieci per cento dei posti disponibili è riservato al personale del ruolo degli operatori e collaboratori in possesso del prescritto titolo di studio. 
Ruolo dei periti
La nomina a vice perito si consegue nel limite del cinquanta per cento dei posti disponibili mediante concorso pubblico per esami e superamento di un successivo corso di formazione professionale della durata di almeno dodici mesi. Al concorso possono partecipare i cittadini italiani in possesso, oltre ai requisiti precedentemente esposti nel ruolo degli aiuto operatori, del titolo di studio di istruzione secondaria di secondo grado. Per il restante cinquanta per cento mediante concorso interno per titoli ed esami.
 
Come si entra a far parte del Gruppo Sportivo Forestale?
 
Il reclutamento degli atleti, in qualità di Agenti del Corpo forestale dello Stato, avviene mediante pubblico concorso per titoli sportivi al quale sono ammessi a partecipare i candidati in possesso dei requisiti previsti dall'articolo 4 del decreto legislativo 12 maggio 1995, n. 201. 
Requisito indispensabile per l'ammissione al concorso, oltre a quelli previsti dal comma 1, è l'avvenuto riconoscimento da parte del Comitato olimpico nazionale o delle Federazioni sportive nazionali, che il candidato sia atleta di interesse nazionale e che sia in possesso di almeno uno dei titoli sportivi valutabili nelle discipline messe di volta in volta a Concorso. 
Il concorso è indetto con decreto del Capo del Corpo forestale dello Stato.

Quali sono i titoli valutabili per entrare a far parte del Sportivo Forestale?
 
I titoli valutabili, ottenuti nel lasso di tempo previsto nel Bando di Concorso, sono:
A) Categoria I 
Titoli sportivi certificati dal Coni ovvero dalle Federazioni sportive nazionali riconosciute dal Coni 
1) Campione olimpico; secondo classificato alle Olimpiadi; terzo classificato alle Olimpiadi; record olimpico; finalista alle Olimpiadi; partecipazione alle Olimpiadi: fino a punti 30.
2) Campione olimpico giovanile (Youth Olympic Games - YOG); secondo classificato alle Olimpiadi giovanile; terzo classificato alle Olimpiadi giovanile; record olimpico giovanile; finalista alle Olimpiadi giovanile; partecipazione alle Olimpiadi giovanile: fino a punti 15.
3) Campione mondiale; secondo classificato al campionato mondiale, terzo classificato al campionato mondiale; record mondiale; finalista al campionato mondiale; partecipazione al campionato mondiale: fino a punti 25.
4) Campione mondiale di categoria; secondo classificato al campionato mondiale di categoria, terzo classificato al campionato mondiale di categoria; finalista al campionato mondiale di categoria; partecipazione al campionato mondiale di categoria; record mondiale di categoria: fino a punti 20.
5) Vincitore assoluto di coppa del mondo; secondo classificato assoluto alla coppa del mondo; terzo classificato assoluto alla coppa del mondo; finalista alla coppa del mondo; vittoria di gara della coppa del mondo; secondo classificato in gara della coppa del mondo; terzo classificato in gara della coppa del mondo; partecipazione alla coppa del mondo: fino a punti 20.
6) Campione europeo; secondo classificato al campionato europeo; terzo classificato al campionato europeo; finalista al campionato europeo; partecipazione al campionato europeo; record europeo: fino a punti 15.
7) Primo, secondo e terzo posto alle Universiadi, Giochi del Mediterraneo, Coppa Europa, Campionati mondiali militari (CISM): fino a punti 12.
8) Campione italiano assoluto; secondo classificato al campionato italiano assoluto; terzo classificato al campionato italiano assoluto; Campionato italiano assoluto: classificato dal quarto al sesto; dal settimo al decimo posto; record italiano assoluto: fino a punti 12.
9) Campione italiano di categoria; secondo classificato al campionato italiano di categoria; terzo classificato al campionato italiano di categoria; campionato italiano di categoria: classificato dal quarto al sesto; dal settimo al decimo posto; record italiano di categoria: fino a punti 10.
10) Componente la squadra nazionale assoluta, partecipante a competizioni ufficiali (esclusi raduni, stage preparatori, competizioni non ufficiali), - oltre venticinque convocazioni; da venticinque convocazioni a scalare fino ad un minimo di una convocazione: fino a punti 10.
11) Componente la squadra nazionale di categoria, partecipante a competizioni ufficiali (esclusi raduni, stage preparatori, competizioni non ufficiali), ‑ oltre venticinque convocazioni; da venticinque convocazioni a scalare fino ad un minimo di una convocazione: fino a punti 8.
12) Graduatoria federale nazionale assoluta (o Internazionale laddove presente relativa agli atleti italiani) (per il 2010 farà testo la graduatoria alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione al concorso): classificato dal primo al decimo posto: fino a punti 10.
13) Graduatoria federale nazionale di categoria (o Internazionale laddove presente relativa agli atleti italiani) (per il 2010 farà testo la graduatoria alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione al concorso): classificato dal primo al decimo posto: fino a punti 8.
B) Categoria II 
 
Anagrafica, titoli di studio e abilitazioni professionali
1) Età anagrafica alla scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso: dal 18° al 29° anno  a scalare (per i codici concorso A1 e A2 dal 17° anno a scalare): fino a punti 6.
2) Attestato di tecnico sportivo specialista (laddove la singola federazione non riporti tale specifica dizione, per tecnico specialista si intende un livello di tecnico superiore a quello di base): punti 1.
3) Diploma di laurea: punti 2
4) Diploma di maturità di scuola media superiore di secondo grado: punti 1, non cumulabili con  quelli previsti per il diploma di laurea.
5) Corso di specializzazione post laurea: punti 0,5.
6) Abilitazione all'esercizio della professione: punti 0,5.
 (*) 1 punteggi previsti ai punti 2 e 3 non sono cumulabili tra loro
 

I titoli sportivi, di cui sopra, sono valutati solo se acquisiti nel periodo dal 1° gennaio dell'anno precedente al bando del concorso sino alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione al concorso. Per i titoli di manifestazioni con cadenza pluriennale (Olimpiadi, Mondiali, Europei, Giochi del Mediterraneo, Universiadi etc.), oltre a quelli acquisiti nel periodo temporale suddetto, sono valutabili anche quelli acquisiti antecedentemente al 1° gennaio dell'anno precedente  se relativi all'ultima edizione della manifestazione effettuata prima della scadenza del termine di presentazione domanda.

 

Quali sono le principali specialità del Gruppo Sportivo Forestale?
 
Atletica leggera, arrampicata sportiva, arti marziali, canoa fluviale, canoa olimpica, canottaggio, ciclismo, corsa in montagna, lotta, nuoto, orientamento, pentathlon moderno, pesi, scherma, sport del ghiaccio, sport equestri, sport invernali, tiro a segno, tiro a volo, sport paralimpici.
 
Dove posso trovare maggiori informazioni sul Gruppo Sportivo Forestale?
 
Le principali informazioni sugli atleti, le specialità ed i risultati conseguiti dagli atleti della Forestale sono presenti on line sul sito: 
http://www.grupposportivoforestale.it/