Alitalia assumerà 310 dipendenti: l’accordo con Fit-Cisl

Buone notizie per quello che riguarda le assunzioni in Alitalia: la nota compagnia aerea, in occasione della presentazione della nuova livrea e il brand con Etihad, ha annunciato l’intenzione di assumere 310 persone in diversi settori aziendali.

 

Assunzioni Alitalia tra stabilizzazioni e mobilità

Alitalia assumerà quindi 310 lavoratori, di cui 200 provenienti dalla mobilità e la parte restante da assunzioni a tempo determinato. Le assunzioni riguardano in particolare 170 posti nel settore ground (115 stabilizzazioni a tempo indeterminato e 55 dalla mobilità di ex lavoratori di Alitalia-Cai), 140 posti nel settore manutenzione tutti provenienti da ex dipendenti in mobilità che verranno inizialmente assunti a tempo determinato per poi passare a tempo indeterminato entro dicembre.

 

Gli obiettivi di Alitalia

E’ stata la Fit-Cisl ad annunciare l’accordo raggiunto tra azienda e organizzazioni sindacali. Alitalia punta così a ripartire dopo i brutti momento passati lo scorso anno, merito della partnership con Etihad che ha confermato l’intenzione di raggiungere l’obiettivo di ritorno agli utili nel 2017. Il presidente Luca Cordero di Montezemolo ha affermato che nonostante i momenti difficili vissuti dalla compagnia, ci sono tutte le condizione per guardare al futuro con ottimismo, cercando di portale l’Italia nel mondo ma anche il mondo in Italia.

 

La soddisfazione di Renzi

Anche il premier Renzi ha partecipato alla cerimonia esprimendo parole di grande soddisfazione per l’accordo raggiunto sulle prossime assunzioni in Alitalia e la partnership della compagnia con Etihad. L’obiettivo è quello di riportare Alitalia ad essere una delle prime compagnia aeree al mondo, come probabilmente era negli anni ’70, e le recenti vicende sembrano andare sicuramente nella direzione giusta.