CONCORSO CARABINIERI: USCITO IL BANDO PER DIVENTARE TENENTI, RUOLO TECNICO

 Risultati immagini per CONCORSO CARABINIERI: USCITO IL BANDO PER DIVENTARE TENENTI, RUOLO TECNICO

 
 

 E’ stato indetto un bando di concorso finalizzato alla nomina di undici Tenenti dei Carabinieri, in servizio permanente nel ruolo tecnico dell’Arma dei Carabinieri. Degli undici posti uno è riservato agli Ufficiali in Ferma Prefissata che abbiano prestato almeno diciotto mesi di servizio agli Ufficiali di Complemento, agli Ufficiali delle Forze di Completamento, che hanno prestato servizio senza demerito nell’Arma dei Carabinieri. Un ulteriore posto è poi riservato al coniuge e ai figli superstiti, del personale deceduto in servizio e per causa di servizio.

Posti disponibili

Come accennato il nuovo concorso indetto per l’Arma dei carabinieri mette a disposizione 11 posti così suddivisi:

  • 1 posto per specialità medicina;
  • 2 posti per specialità veterinaria;
  • 2 posti per specialità psicologia;
  • 1 posto per specialità investigazioni scientifiche – chimica;
  • 1 posto per specialità investigazioni scientifiche – informatica;
  • 1 posto per specialità investigazioni scientifiche – fisica;
  • 2 posti per specialità telematica – informatica;
  • 1 posto per specialità amministrazione.

 

Requisiti

Il bando di concorso per 11 tenenti dei Carabinieri è riservato a candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere la cittadinanza italiana;
  • avere un’età non superiore a 40 anni se appartenenti all’Arma dei Carabinieri con almeno cinque anni di servizio e che hanno riportato nell’ultimo biennio la qualifica finale non inferiore a ‘eccellente’, o a 34 anni se Ufficiali in Ferma Prefissata che hanno completato un anno di servizio e Ufficiali Inferiori delle forze di completamento (escluse le eccezioni indicate nel bando), o 32 anni di età, se non appartenenti alle precedenti categorie;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di PA per procedimento disciplinare o prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze Armate o di Polizia, per motivi disciplinari o di inattitudine alla vita militare (eccetto che per non idoneità psico fisica);
  • assenza di condanne e di imputazioni in procedimenti penali in corso per delitti non colposi, e di situazioni incompatibili con l’acquisizione o la conservazione dello stato di Ufficiale dell’Arma dei Carabinieri;
  • assenza di misure di prevenzione;
  • non essere stati dichiarati inidonei all’avanzamento e non aver rinunciato allo stesso negli ultimi 5 anni di servizio (solo se militari in servizio permanente);
  • essere incensurati;
  • aver tenuto verso le istituzioni democratiche comportamenti che diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione Repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;
  • non aver riportato nel precedente biennio la sanzione disciplinare più grave della consegna (sospensione o riduzione dello stipendio per un mese se provenienti dal Corpo forestale dello Stato);
  • aver riportato, nel biennio antecedente la qualifica non inferiore a “eccellente” oppure “ottimo con punti dieci” o giudizio corrispondente se già appartenenti al disciolto Corpo forestale dello Stato;
  • non aver prestato servizio civile sostitutivo ai sensi della Legge 8 luglio 1998, n. 230, eccetto se si è presentata apposita dichiarazione di rinuncia allo status di obiettore di coscienza e sono trascorsi minimo 5 anni dalla data di collocamento in congedo;
  • idoneità psico fisica;
  • requisiti di moralità e condotta stabiliti per l’ammissione ai concorsi nella Magistratura ordinaria.

Oltre ai requisiti di ordine generale è richiesto anche il possesso di una laurea magistrale/specialistica nelle discipline indicate nel bando.

 

Prove d’esame

Il concorso prevede l’espletamento di due prove scritte di cultura tecnico – professionale, che consisteranno nello svolgimento di elaborati relativi ad argomenti di area psicologica, medico sanitaria o informatica, una valutazione dei titoli di merito, prove di efficienza fisica, accertamenti sanitari per il riconoscimento dell’idoneità psico-fisica e attitudinali. Prevista inoltre una prova orale, che consisterà in un colloquio sulle materie dettagliatamente indicate nella relativa scheda esplicativa e un’altra prova sempre orale, ma facoltativa, di lingua straniera.

Domanda e scadenza

Gli interessati al concorso dei Carabinieri possono presentare la domanda di partecipazione seguendo le istruzioni indicate nel bando seguendo l’apposita procedura online. Le domande dovranno pervenire entro il termine del 19 luglio 2018.

Bando
Domanda e altri allegati