6.000 ASSUNZIONI POSTE ITALIANE. 1.500 ENTRO QUEST’ANNO

 Immagine correlata

 
 

 Chi da tempo si muove con assiduità sul versante dei posti di lavoro è Poste Italiane che sia con i portalettere trimestrali sia adesso, dopo l’accordo con i sindacati, con un piano di 6.000 assunzioni che va subito e fino al 2020 si conferma tra le aziende in forte sviluppo e con le idee ben chiare sul futuro.

 

L’intesa riguarda sia nuovi contratti che la stabilizzazione dei precari: cioè di coloro che sono già impiegati a tempo determinato (o che lo sono stati) e che finalmente potranno entrare in servizio senza il timore del fine rapporto dietro l’angolo. A ciò ha contribuito anche il patto stretto con Amazon per la consegna rapida dei prodotti ordinati via e-commerce che richiede il rafforzamento del personale addetto ai recapiti.

Il primo blocco di assunzioni dovrà essere effettuato entro quest’anno: si tratta, in particolare, di giovani laureati in discipline economiche con ottime conoscenze informatiche.

Ma come funziona il processo di recruiting, quali le figure ricercate e che cosa fare per l’invio della domanda?

DAL SEGUENTE LINK TUTTI LE POSIZIONE APERTE E AGGIORNATE>>> https://erecruiting.poste.it/posizioniAperte.php