POSTE ITALIANE LAVORA CON NOI - ENTRO IL 2019 ASSUMERÀ 7.500 PERSONE

Poste Italiane lavora con noi - Entro il 2019 assumerà 7.500 persone

Il sottosegretario al lavoro Claudio Durigon annuncia che con la riforma delle pensioni verranno liberati nuovi poisti di lavoro per i giovani italiani.
Poste Italiane sarà in grado di accelerare al 2019 gli obiettivi assunzionali previsti per il 2020 in seguito all'accordo dello scorso 13 giugno con le Organizzazioni Sindacali maggiormente rappresentative (Cgil, Cisl, Uil, Cisal-Failp, Confsal, Ugl).

 

Il 13 giugno scorso Poste Italiane ha siglato l'accordo con i sindacati che prevede 1.580 assunzioni entro la fine del 2018 e che nell'arco del triennio 2018-2020 vede coinvolti circa 6.000 lavoratori con stabilizzazione dei rapporti a tempo determinato, conversioni "part time" – "full time" e nuove assunzioni

Ulteriore leva occupazionale sarà il ricorso alle assunzioni, dal mercato esterno, di giovani laureati destinati a mansioni commerciali con contratti di apprendistato professionalizzante.

Il programma assunzionale è rivolto sia a persone che lavorano o hanno lavorato in azienda, con contratto a termine e / o a con orario part time, che nuovi assunti, che potranno lavorare negli uffici postali o nei Centri Logistici (CMP)

Accordo 8 marzo 2019

320 assunzioni negli uffici postali a tempo parziale;
100 assunzioni a tempo indeterminato nei CMP;
2000 stabilizzazioni a tempo indeterminato di lavoratori a tempo determinato;
920 conversioni di part time in full time.

Nei prossimi mesi, a parte quelle destinate a stabilizzare i lavoratori precari, riguarderanno, in buona parte, addetti agli sportelli postali e allo smistamento della posta.

 

 Risultati immagini per offerte di lavoro