AUTOMOBILE CLUB D’ITALIA: PUBBLICATO UN BANDO PER LA SELEZIONE DI 12 CANDIDATI

 Risultati immagini per automobile club d'italia

 
 

 Nuovo concorso pubblico per lavorare in ACI in ruoli dirigenziali. E’ stato infatti indetto un nuovo bando di selezione, per esami, per il conferimento di 12 posti nei ruoli del personale dirigente di seconda fascia dell’Automobile Club D’Italia. C’è tempo fino al 19 Aprile 2018 per partecipare alle selezioni. Ecco tutti i dettagli. 

Il concorso indetto da ACI prevede il conferimento di 12 posti di dirigente di seconda fascia, suddivi tra le seguenti sedi di lavoro:

  • Bari;
  • Brescia;
  • Bologna;
  • Perugia;
  • Reggio Emilia;
  • Salerno;
  • Bergamo;
  • Udine;
  • Catanzaro;
  • Sede Centrale di Roma.


Dei posti a concorso il 30% è riservato al personale inserito nei ruoli dell’Ente in possesso dei requisiti di ammissione previsti dalla normativa.

 

Requisiti

Al concorso sono ammessi i dipendenti di ruolo delle pubbliche amministrazioni, che abbiano compiuto:

  • almeno cinque anni di servizio svolti in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il diploma di laurea;
  • almeno quattro anni di servizio svolti nelle amministrazioni statali, in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il diploma di laurea, se reclutati a seguito di corso – concorso;
  • almeno tre anni di servizio svolti in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il dottorato di ricerca o il diploma di laurea, se in possesso del dottorato di ricerca o del diploma di specializzazione conseguito presso le scuole di specializzazione individuate con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, di concerto con il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.


Sono inoltre ammessi i seguenti soggetti:

  • in possesso della qualifica di dirigente in enti e strutture pubbliche non ricomprese nel campo d’applicazione dell’art. 1, comma 2, del d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165, muniti del diploma di laurea, che abbiano svolto per almeno due anni le funzioni dirigenziali;
  • che abbiano ricoperto incarichi dirigenziali, o equiparati, in amministrazioni pubbliche per un periodo non inferiore a cinque anni, purché muniti del diploma di laurea;
  • cittadini italiani, forniti di idoneo titolo di studio universitario, che abbiano maturato, con servizio continuativo per almeno quattro anni presso enti od organismi internazionali, esperienze lavorative in posizioni funzionali apicali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea.
ISCIVITI ALLA NEWSLETTER

email
Iscrivimi alla lista mondodiannunci
Autorizzo al trattamento dei dati personali

 

Requisiti generali obbligatori:

  • laurea, magistrale, specialistica o diploma di laurea di vecchio ordinamento;
  • cittadinanza italiana ovvero di altro Stato membro dell’Unione Europeai;
  • non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero dichiarati decaduti o licenziati da un impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito lo stesso mediante presentazione di documenti falsi e, comunque, con mezzi fraudolenti;
  • idoneità psicofisica all’impiego;
  • godimento dei diritti politici anche nello Stato di appartenenza o di provenienza.

Prove d'esame

Il concorso Aci prevede per tutti i candidati lo svolgimento delle seguenti prove di selezione:

  • una prova preselettiva eventualmente indetta in caso di numero elevato di domande pervenute e consistente nella risoluzione di 80 test a risposta multipla vertenti sulle materie previste per la prova scritta;
  • una prima prova scritta consistente nella redazione di un elaborato articolato su uno o più temi, anche interdisciplinari, relativi alle seguenti materie: diritto amministrativo; diritto del lavoro alle dipendenze della p.a. ; diritto civile, con particolare riferimento ai libri III, IV, V, VI del codice civile; qualità dei servizi pubblici; management e governance nell’azienda pubblica.
  • una seconda prova scritta, a contenuto pratico, mirata d accertare l’attitudine dei candidati alla soluzione corretta, sotto il profilo della legittimità, della convenienza e dell’efficienza ed economicità organizzativa, di questioni di stretto contenuto specialistico, connesse con l’attività istituzionale dell’Ente.
  • una prova orale sulle materie oggetto della prima prova scritta, su nozioni di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione e sul vigente Statuto dell’ACI.

 

Domanda e scadenza

I candidati interessati a partecipare al concorso Aci possono inviare le domande di ammissione esclusivamente per via telematica entro il 19 Aprile 2018 collegandosi al sito istituzionale dell’Automobile Club d’Italia www.aci.it.

Bando
Domanda