Assegno di disoccupazione 2019 Inps: requisiti, durata, importo.

 Assegno di disoccupazione 2019 Inps, quali sono requisiti, durata, importo e compatibilità Naspi e Voucher? È una prestazione economica, istituita dal 1° maggio 2015, che sostituisce l’indennità di disoccupazione denominata Assicurazione Sociale per l’Impiego (ASpI). È una prestazione a domanda, erogata a favore dei lavoratori dipendenti che abbiano perduto involontariamente l’occupazione, per gli eventi di disoccupazione che si verificano dal 1° maggio 2015. Tutto questo in attesa di capire come e quando entrerà in vigore un’altra forma di sussidio statale: il reddito di cittadinanza.

 Assegno di disoccupazione 2019 Inps: chi può richiedere la NASPI?
Chi può richiedere l’assegno di disoccupazione 2018 Ips? La cosiddetta “NASPI” può essere richiesta da tutti i lavoratori dipendenti a tempo indeterminato e determinato che hanno perso involontariamente il lavoro. A queste categorie bisogna aggiungere gli apprendisti, i soci di cooperative che hanno stipulato un rapporto di lavoro in forma subordinata e il personale artistico inquadrato con rapporto di lavoro subordinato.

 Assegnazione di disoccupazione 2019: come funziona la nuova procedura di richiesta Naspi?
Il lavoratore viene convocato dal centro per l’impiego, entro 2 mesi dalla data di licenziamento, per effettuare il primo colloquio conoscitivo, attraverso il quale determinare la profilazione del candidato sulla base delle sue competenze professionali e soprattutto sulle possibilità di ricollocarlo nel mercato del lavoro. Il lavoratore disoccupato viene iscritto all’ANPAL.

Al lavoratore, viene fatto sottoscrivere il Patto di Servizio Personalizzato, la cui sottoscrizione e perseguimento negli obiettivi, sono fondamentali per ottenere e mantenere l’indennità di disoccupazione. A tale proposito vedi: Sanzioni per i disoccupati Naspi, Dis, Coll, Asdi.

 

 Risultati immagini per OFFERTE DI LAVORO