Concorsi Pubblici Sanità, Bandi per 1045 Posti In Diversi Ruoli

Concorsi Pubblici Sanità 

L’ASSB – Azienda Servizi Sociali di Bolzano ha indetto un concorso pubblico per esami per il conferimento di 45 posti dioperatore socio assistenziale – V qualifica funzionale oppureassistente geriatrico ed assistenziale.

I posti di operatore socio assistenziale oppure di assistente geriatrico ed assistenziale saranno assegnati a 35 candidati idonei appartenenti al gruppo linguistico italiano e a 10 candidati idonei appartenenti al gruppo linguistico tedesco.

E’ possibile candidarsi entro il 04 ottobre 2016.

Requisiti per l’ammissione al bando di concorso:

• etá di almeno 18 anni compiuti;
• essere cittadino italiano o equiparato, ivi compresi i titolari di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo/carta di soggiorno di durata illimitata;
•  attestato relativo alla conoscenza della lingua italiana e tedesca Livello“C”, ovvero un attestato secondo il decreto legislativo n. 86/2010 rilasciato dal Servizio esami di bi e trilinguismo della Provincia Autonoma di Bolzano;
• titolo di studio:

 

per l’operatore socio assistenziale:

diploma di scuola media inferiore o licenza di scuola elementare nonché titolo di specializzazione:
diploma di operatore socio-assistenziale (OSA)
oppure
diploma di assistente geriatrico e familiare ed inoltre diploma di assistente per soggetti portatori di handicap validi o riconosciuti tali per la Provincia Autonoma di Bolzano

per l’assistente geriatrico ed assistenziale:

diploma di licenza di scuola media inferiore o licenza di scuola elementare nonché:
diploma di assistente geriatrico e socio assistenziale o diploma di operatore sociale validi o riconosciuti tali per la Provincia Autonoma di Bolzano.

Per maggiori informazioni e per scaricare il bando potete visitare il sito: www.aziendasociale.bz.it

ISCIVITI ALLA NEWSLETTER

email
Iscrivimi alla lista mondodiannunci
Autorizzo al trattamento dei dati personali
 

L’Istituto pubblico di assistenza e beneficenza (Ipab) di Legnago, in provincia di Verona, ha indetto una prova pubblica selettiva per colloquio per la formazione di una graduatoria per l’assegnazione di incarichi a tempo determinato di “ADDETTI ALL’ASSISTENZA”.

E’ possibile candidarsi entro il 20 ottobre 2016.

Requisiti per l’ammissione al bando di concorso:

  • cittadinanza italiana;
  • godere dei diritti civili e politici anche negli Stati d’appartenenza o di provenienza;
  • età non inferiore agli anni 18 e non superiore ai limiti previsti dal regolamento dell’Ente per il pensionamento di vecchiaia;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • non devono aver riportato condanne penali né avere procedimenti e non devono essere incorsi nella destituzione, nella dispensa o nella decadenza dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione.
  • i candidati devono inoltre essere in possesso del requisito specifico dell’Attestato di Qualifica di “Addetto all’Assistenza” rilasciato da istituto o da Scuola di Formazione autorizzati ai sensi della L.R. n° 8/1986 e n° 22/1989, conseguito dopo un biennio di corso o titolo equipollente.

Per maggiori informazioni e per scaricare il bando potete visitare il sito: www.casariposolegnago.it

In Emilia Romagna è stato firmato un accordo sulle politiche regionali di qualificazione e innovazione del Sistema sanitario, i punti salienti siglati tra il presidente Stefano Bonaccini, l’assessore alle Politiche per la salute Sergio Venturi, e dalle segreterie regionali e della Funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil Emilia-Romagna parlano di:

“Un sistema sanitario regionale ancora più forte ed efficiente, con 500 nuove assunzioni a tempo indeterminato e 402 stabilizzazioni entro dicembre 2016, oltre alla proroga dei contratti dei 149 professionisti assunti per ridurre le liste d’attesa. E un Fondo integrativo aperto extra Lea che copra prestazioni a partire da quelle odontoiatriche rivolte alla fascia d’età 5-25 anni.”

Venturi parla anche di cifre: “Complessivamente l’impegno della Regione riguarda oltre 1000 unità di personale. Tradotto in risorse, significa dai 18 ai 25 milioni di euro a partire dal 2017”

Si mette in atto quindi una politica occupazionale che garantirà la copertura del turn over sul settore sanitario pari al 90% del personale che cesserà di lavorare, la stabilizzazione di 402 unità nei settori tecnico ed amministrativo, e ben 500 assunzioni a tempo indeterminato per l’area del comparto.

Per maggiori informazioni riguardanti il comunicato stampa della rEgione Emilia Romagna è possibile visitare il sito salute.regione.emilia-romagna.it, mentre se siete interessati alle assunzioni bisognerà aspettare che vengano pubblicati i bandi di concorso.