Bonus Disoccupati, Da Mille a 5 Mila Euro Per Chi Riceverà La Lettera Da ANPAL

Bonus Disoccupati Il governo ha stanziato circa 200 milioni di euro per 500mila disoccupati che parteciperanno alla formazione e alla ricollocazione organizzata dalla nuova Agenzia nazionale per le politiche attive ovvero ANPAL.

ANPAL è il nuovo portale (attivo dal 29 novembre) dedicato alle politiche attive dove è possibile incrociare i dati amministrativi dell’Inps, del Miur e dell’Agenzia delle Entrate, ANPAL è sotto il controllo diretto del Ministero del lavoro e con il supporto dei Centri per l’impiego e la cooperazione con gli enti previdenziali, le Camere di commercio e l’ISFOL; grazie a questo sistema sarà possibile monitorare domanda e offerta per un mercato del lavoro più trasparente in tutta Italia.

Chi è alla ricerca di un lavoro potrà iscriversi on-line e presentare la dichiarazione di immediata disponibilità, con la quale potrà ottenere anche lo status di disoccupato. L’iscrizione all’ANPAL viene effettuata anche dai Centri per l’Impiego, e durante un colloquio il disoccupato dovrà firmare anche un patto di servizio, cioè un programma che mira al ricollocamento dello stesso nel mondo del lavoro e il suo impegno nella formazione e ricollocazione professionale viene monitorato da un tutor.

Sarà anche possibile richiedere l’assegno di ricollocazione da utilizzare per servizi di assistenza intensiva, pubblici o privati; la richiesta di assegno è volontaria e può essere presentata registrandosi sul portale dell’Anpal.

ISCIVITI ALLA NEWSLETTER

email
Iscrivimi alla lista mondodiannunci
Autorizzo al trattamento dei dati personali

L’ANPAL si impegna da subito ad inviare una lettera ai disoccupati che percepiscono la Naspi da più di 4 mesi per comunicare il diritto di sperimentazione dell’assegno di ricollocazione.

Chi riceverà questa lettera potrà avere accesso al voucher che varia da un minimo di 1.000 euro a un massimo di 5.000 euro da utilizzare per servizi finalizzati al reinserimento nel mondo del lavoro; l’ammontare dei voucher varia in funzione del profilo personale di occupabilità: più alta è la distanza del disoccupato dal mercato del lavoro più alto sarà l’assegno e quindi il sostegno per a reinserirsi nel mercato.

Si precisa che il voucher, verrà pagato all’ente che le eroga il servizio di assistenza alla ricollocazione.