BONUS BEBÈ 2016: ECCO I DESTINATARI, COME FARE DOMANDA E LE ULTIME NOVITÀ

Risultati immagini per BONUS BEBÈ 2016 L’Inps ha destinato ulteriori 275 euro alle famiglie meno abbienti con figli minori. È il nuovo bonus bebè, un contributo da destinarsi non soltanto ai già titolari della carta acquisti, ma anche a coloro che ne vorranno far richiesta fino al 16 novembre 2016. Il contributo, proposto di concerto dal Ministro dell’economia e dal Ministro per gli affari regionali verrà erogato alle famiglie con bambini nati o adottati nel corso del 2014.
Ecco, dunque, chi sono i soggetti beneficiari, i requisiti e come presentare domanda per il bonus bebé 2016.

Chi sono i beneficiari?

L’Inps ha comunicato che i soggetti beneficiari del provvedimento sono:

  • i nati nel 2014 beneficiari della Carta Acquisti Ordinaria;
  • i nati nel 2014 o i minori adottati nel 2014 non beneficiari della carta acquisti ordinaria che presentino domanda entro 90 giorni dalla pubblicazione del decreto.

Requisiti di reddito per poterne usufruire

Oltre ai requisiti anagrafici, le famiglie che intendano richiedere l’agevolazione, non dovranno superare i 6.788,61 euro di valore Isee. L’agevolazione, destinata a soddisfare le esigenze alimentari, energetiche e sanitarie dei cittadini meno abbienti, si propone di appianare il disagio economico di famiglie con poche risorse e con figli minori.

ISCIVITI ALLA NEWSLETTER

email
Iscrivimi alla lista mondodiannunci
Autorizzo al trattamento dei dati personali

Come presentare domanda

Per le famiglie già beneficiare della carta acquisti, l’erogazione del contributo di assistenza è automatico. Per coloro che volessero usufruire del bonus bebé 2016 ma che non sono in possesso della carta acquisti al giorno della pubblicazione dell’avviso, bisognerà presentare domanda, compilando il modulo disponibile sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, entro il 16 novembre 2016.

Per presentare domanda, bisogna recarsi:

  • presso un ufficio postale per i beneficiari minori di 3 anni;
  • in sede Inps, in formato cartaceo, in caso di bambini adottati di età superiore ai 3 anni.

L’importo verrà disposto sulla carta acquisti da Poste Italiane nel corso del primo bimestre 2017.